Rafforzare il ruolo dei circoli per un PD Roma radicato e popolare: lettera aperta

Roma, marzo 2017.

Rafforzare il ruolo dei circoli per un PD Roma radicato e popolare: lettera aperta

Alla Commissione Nazionale per il Congresso

Alla Commissione regionale per il Congresso PD Lazio

Al Commissario del PD ROMA

Ai candidati alla Segreteria nazionale del PD
Matteo Renzi
Andrea Orlando
Michele Emiliano

Alla Commissione di Garanzia del PD Lazio

p.c.: A tutti i Circoli e le Sezioni del PD ROMA

RAFFORZARE IL RUOLO DEI CIRCOLI PER UN PD ROMA RADICATO E POPOLARE

Siamo alla vigilia di un importante congresso del Partito Democratico, a livello nazionale e cittadino.
Un Congresso che non deve essere una conta interna ma lo strumento per aprirsi alla società e riconquistare consensi e credibilità.

A Roma, la disastrosa incapacità della Giunta Raggi e i suoi legami sempre più evidenti con ambienti della destra e del malaffare devono aumentare il nostro impegno in una dura battaglia di opposizione politica, sociale e di contenuti. Solo il PD può organizzare questa battaglia insieme alle altre forze sane della società romana e il congresso deve essere un’occasione autentica per confrontarci e tornare a mobilitarci.

Tutto questo non si può fare attraverso una semplificazione burocratica che chiude i circoli, togliendo loro autonomia finanziaria e politica, e riduce ad una struttura per municipio la nostra organizzazione territoriale: così facendo rischieremmo di disperdere tante energie di militanti ed elettori che proprio nelle sezioni si organizzano, ma anche di deprimere la possibilità di un rilancio della nostra iniziativa, allontanandoci da territori e situazioni che hanno bisogno della presenza quotidiana dei Democratici.

Desideriamo pertanto ribadire la centralità del ruolo dei Circoli/Sezioni di base.
Essi sono espressione, anche storica oltre che politica, del territorio e devono essere messi nelle condizioni di incidere responsabilmente sulla realtà in cui operano, di rappresentare le esigenze del tessuto sociale che incarnano, di tessere rapporti con i cittadini e di mettere in relazione il partito con la società civile.

Pertanto chiediamo:

1. Che i Circoli/Sezioni mantengano la loro autonomia economica e politica.

2. Che si lavori per una reale armonizzazione dei ruoli tra livello municipale e di base, tra segretari di Circolo/Sezione e segretari municipali, e fra il partito territoriale e gli eletti nei Municipi e in Comune.

3. Che sia garantito lo svolgimento dei congressi municipali e dei congressi di Circolo/Sezione, a
partire da questa fase congressuale nazionale e nella successiva che riguarderà il PD Roma.

 

I promotori:
Alberto Bitonti (PD TRASTEVERE)
Giampiero Buttitta e Gennaro Della Pietra (PD TORPIGNATTARA)
Claudio Carassiti (PD ITALIA LANCIANI)
Bruno Cecchini (PD TOR SAPIENZA – TOR TRE TESTE)
Alessandro Di Marzio (PD S. GODENZO CASSIA)
Maria Teresa Di Sarcina (PD MARCONI)
Andrea Dubla (PD MONTEMARIO)
Manuel Felsani (PD PARIOLI)
Carla Ferri, Rossella Del Conte, Claudia Polo, Nora Barbieri (PD FLAMINIO – VILLAGGIO OLIMPICO)
Paolo Galasso (PD S. LORENZO)
Andrea Gargano (PD LAURENTINO)
Marina Nezi (PD TRIESTE SALARIO)
Emiliano Orlandi (PD CENTOCELLE)
Luisa Palumbo (PD MONTESACRO)
Andrea Raco (MORENA ANAGNINA)
Alessandro Raimo (PD LA RUSTICA)
Federico Spanicciati (PD DONNA OLIMPIA)
Roberto Trobbiani (PD PALMAROLA)
Riccardo Vagnarelli e Francesca Vessella (PD VILLA GORDIANI)
Valchiria Vittori (PD ARDEATINA – MONTAGNOLA)

Per sottoscrivere il documento e per l’elenco aggiornato dei firmatari vai alla pagina Facebook Rafforzare il ruolo dei circoli per un PD Roma radicato e popolare.